google-ads-editor

A Marzo 2020 è stata rilasciata la nuova versione di Google Ads Editor, le principali novità dell’Editor campagne di Google Ads sono 3:

  1. Aggiunta della possibilità di visualizzare il punteggio di ottimizzazione delle campagne nella finestra impostazioni;
  2. Popup del riquadro di modifica, utile per le modifiche di numeri considerevoli di campagne;
  3. La possibilità di impostare i Budget condivisi su più campagne, utili per poi spostare tutto sull’interfaccia Web di Google Ads.

Nuove funzionalità di Google Ads Editor: Punteggio di ottimizzazione

Ora il punteggio di ottimizzazione delle campagne è presente anche all’interno di Google Ads Editor, selezionando una o più campagne verrà indicato nel riquadro di modifica il punteggio combinato.

Novità sul “riquadro modifica”

Esclusione delle sezioni che non riguardano la selezione nel riquadro di modifica

Nel riquadro di modifica dell’editor vengono nascoste le sezioni che non riguardano la selezione corrente. Ad esempio, la sezione “Impostazioni app” nella visualizzazione Campagne verrà nascosta se la selezione non include campagne per app. Allo stesso modo, la sezione “Impostazioni video” sarà nascosta se la selezione non include campagne video. Questa modifica semplifica la navigazione nel riquadro e riduce lo scorrimento.

Apertura del riquadro di modifica in una nuova finestra

Il riquadro di modifica ora può essere aperto come finestra popup a parte chiamata “Modifica campagne selezionate”. Puoi ridimensionarla e posizionarla come preferisci. Potrai visualizzare più colonne contemporaneamente in questa finestra separata.

Aggiunta di account, campagne e gruppi di annunci alla struttura ad albero dell’account

Ora puoi aggiungere un insieme personalizzato di account, campagne o gruppi di annunci nel riquadro della struttura ad albero dell’account.

  1. Vai alla pagina Account, Campagne o Gruppi di annunci e seleziona la casella accanto a una o più righe nella tabella dati principale.
  2. Fai clic con il pulsante destro del mouse su una delle righe selezionate e scegli Copia la selezione nella visualizzazione ad albero.
  3. Gli elementi di queste righe verranno visualizzati nella struttura ad albero dell’account insieme alle campagne o ai gruppi di annunci principali corrispondenti.

Allo stesso modo, puoi fare doppio clic su una riga della griglia (in qualsiasi visualizzazione) per passare al rispettivo elemento principale all’interno della struttura ad albero dell’account.

Visualizzazione della prima voce di errore, avviso e informazioni

Ora puoi fare clic sulle icone nella sezione riepilogativa del riquadro degli errori che si trova nella parte inferiore. A seconda dell’icona su cui fa clic, viene visualizzata la prima voce di errore, avviso o informazioni. Queste icone funzionano come le schede nel riquadro di modifica.

Tra le funzionalità non più supportate troviamo: campagne universali per app legacy.

È stata eseguita la migrazione di tutte le campagne universali per app legacy. Google Ads Editor v1.3 non supporta più questo tipo di campagna. Non puoi più rimuovere i campi per testo dell’annuncio, immagini e video nella visualizzazione delle campagne.

Funzionalità aggiornate

Annunci carousel discovery

Google Ads Editor adesso supporta completamente gli annunci carousel discovery.

Budget condivisi

Google Ads Editor adesso supporta completamente i budget condivisi. Puoi creare, modificare o eliminare i budget condivisi, nonché applicarli a piacimento alle campagne.

Campi di invito all’azione per annunci bumper e non ignorabili

Ora sono disponibili campi per l’invito all’azione e il titolo negli annunci video bumper e non ignorabili.

Campi HTML5 negli annunci per l’installazione di app

Google Ads Editor ora supporta i campi HTML5 negli annunci per l’installazione di app. In precedenza, era necessario caricare manualmente questo tipo di asset nel frontend. Il caricamento di file HTML5 adesso è più semplice ed efficiente.

Impostazione predefinita delle nuove campagne display e display intelligenti su CPA target con tipo di offerta “Pagare per le conversioni”

Se nel tuo account è configurato il monitoraggio delle conversioni, l’offerta per le nuove campagne display o display intelligenti verrà impostata automaticamente su CPA target e sarà selezionata l’opzione “Pagare per le conversioni”. Puoi comunque modificare questa strategia di offerta in un secondo momento.

Se il tuo account non è impostato in modo da utilizzare il monitoraggio delle conversioni o non è idoneo per il CPA target, le nuove campagne display verranno impostate sul CPC manuale.