difendere-il-brand-con-campagne-google-ads-adwords

Attenzione: proprio in questo momento uno dei tuoi competitor potrebbe portarti via clienti senza che tu te ne accorga!

Mi chiamo Stefano Diversi, sono un consulente di web marketing e collaboro con web agency, imprese e professionisti, per affiancarli e seguirli in tutte le attività di marketing online.
Mi occupo di tutto ciò che serve per aiutarti a dare visibilità alla tua impresa  sul web, dal sito all’e-commerce.

Sono specializzato come Consulente Google Ads (AdWords)

Vuoi sapere come? Leggi l’articolo qui sotto, questo è l’indice:

I tuoi concorrenti utilizzano il tuo brand per rubarti clienti?

Un tuo concorrente potrebbe utilizzare il nome della tua azienda o uno dei tuoi brand come parola chiave all’interno di Google Ads, mostrando a chi ti cerca il tuo brand un suo annuncio pubblicitario.
Quindi senza che te ne accordi potrebbe rubandoti traffico e potenziali clienti, attirandoli con sconti ed offrendo loro un servizio simile.

Sei sicuro che i tuoi competitor non ti stiano portando via clienti utilizzando il tuo brand, per far apparire banner pubblicitari od annunci testuali su Google AdWords?

Se il nostro competitor è furbo probabilmente di questa pratica non ce ne accorgeremo mai! Con questo sistema potrebbe distrarre i nostri utenti e offrire loro altre opportunità.

Si tratta di una pratica scorretta da un punto di vista legale e sconsigliabile da un punto di vista tecnico, ma spesso è una pratica che viene messa in atto.

Vuoi scoprire se sta succedendo anche a te?
Prova a cercare il nome della tua azienda su Google.

Se appare un annuncio (a pagamento) di un tuo concorrente, allora hai un problema e ti consiglio di correre ai ripari al più presto! Stai subendo un attacco da un tuo concorrente.

Se NON appare un annuncio di un tuo concorrente, ti consiglio di controllare in modo periodico che nessuno ti stia portando via traffico del sito web e potenziali clienti.

Concorrenza sleale? SI.

La domanda che ti deve sorgere spontanea è: “ma questa scorrettezza è concorrenza sleale, giusto?” la risposta è SI!

La legge Italiana a tal proposito è molto chiara:
usa nomi o segni distintivi idonei a produrre confusione con i nomi o i segni distintivi legittimamente usati da altri, o imita servilmente i prodotti di un concorrente, o compie con qualsiasi altro mezzo atti idonei a creare confusione con i prodotti e con l’attività di un concorrente

Non è certo la prima volta che vengono emesse sentenze relative a queste scorrettezze su Google Ads.

Come si risolve il problema? Ci sono vari 3 modi.

1. Assicurati che sia una attività voluta.

L’imprenditore che scopre un suo competitor pagare per apparire al posto del suo brand, scatta come una molla!
Spesso la prima cosa che fa è contattare un esperto del settore o un avvocato, ma sai la prima cosa che dovrebbe fare?

Molto semplicemente: chiamare il suo competitor o mandargli una mail, nella maggior parte dei casi la “questione” si risolverà così.
Inoltre potrebbero esserci problemi tecnici che fanno accadere questa cosa, per questo è importante segnalarlo, in modo da fare gli aggiustamenti su Google Ads.

2. Chiedi all’assistenza di Google di aiutarti.

In questi casi contattare l’assistenza di Google Ads può essere molto utile!
Infatti nelle policy pubblicitarie di Google Ads (AdWords) viene specificato chiaramente che il marchio di un’azienda deve essere tutelato.

Ci sono delle eccezioni ovviamente, quindi prima di muovere i tuoi passi informati e non muoverti prima di aver consultato un esperto.

3. Attiva SEMPRE una campagna Brand.

Se parli con un qualsiasi esperto di Google AdWords, che meriti questo titolo, ti consiglierà una campagna di protezione del tuo brand.
E’ una campagna da avviare sempre, anche quando non ci sono competitor che fanno concorrenza sleale.

Questo perché oltre a proteggere il tuo brand in modo costante, senza che tu debba verificarlo in modo periodico ogni volta, ha anche una serie di altri vantaggi:

  1. Aumento dei punteggi di qualità del tuo account Google Ads;
  2. Aumento dei tassi di CTR (Percentuale di clic ottenuti);
  3. Dirottare il traffico su pagine più interessanti della Home-Page;
  4. La campagna se fatta bene ha dei costi insignificanti.

Questo tipo di campagna è interessante sotto tutti gli aspetti di vista, per questo è indispensabile averla.

Hai bisogno di un esperto di Google Ads? Contattami.

Mi occupo da anni di Google Ads e i miei clienti possono assicurati che si sono ripagati ogni singolo Euro investito!

Creando campagne strutturate bene che permettono di abbattere i costi e di “essere primi” nei risultati di ricerca solo per ricerche che ci portano davvero un valore in termini di fatturato.

Non sono una grande agenzia che non ha tempo da dedicarti e sono sono un freelance che vuole fare tutto pur di vendere:
collaboro con agenzie per i progetti più complessi che però seguo di persona e per i clienti più piccoli seguo dei progetti che hanno un inizio ed una fine, assicurando un ritorno economico!

Clicca il pulsante qui sotto e contattami subito per una consulenza!