ETSY-mobile-version-e-commerce-screenshot-orange

Vuoi migliorare le vendite del tuo e-commerce? Utilizza le caratteristiche vincenti di Etsy: migliora l’esperienza utente ed il fatturato del tuo e-commerce

In questo articolo voglio utilizzare il caso di successo dell’e-commerce di Etsy per capire come migliorare il tuo e-commerce, 10 punti fondamentali che devi avere sul tuo e-commerce per migliorare l’esperienza utente, che è la chiave del successo di molti e-commerce, rendendola indimenticabile.

Iniziamo un passo alla volta: che cos’è Etsy?
Etsy è una piattaforma e-commerce che permette agli utenti sia di acquistare che di vendere tramite l’apertura di un negozio virtuale, sulal piattaforma stessa.

Perché è un caso di successo?
Etsy ha generato 169,3 milioni di dollari nel primo trimestre del 2019, inoltre è uno dei 20 e-commerce più autorevoli al mondo ma comunque unico nel suo genere.

10 suggerimenti che ci “portiamo a casa” dopo aver visitato il sito di Etsy con attenzione, un marketplace molto differente rispetto per esempio ad Amazon perché legato all’artigianato ed alla personalizzazione avanzata.

Ecco di cosa parleremo:

  1. Aspetti grafici ed organizzativi;
  2. Articoli di tendenza;
  3. Foto-recensioni in primo piano;
  4. Chat diretta;
  5. Personalizzazione del prodotto;
  6. Richieste al venditore;
  7. Quante persone hanno quell’articolo nel loro carrello?
  8. Scarsità ben visibile dalla ricerca;
  9. Accesso tramite i social o Google, e l’acquisto come ospite;
  10. Consegna gratuita come tag del prodotto;
  11. Conclusione.

1. Aspetti grafici ed organizzativi

Partiamo subito elencando gli aspetti grafici indispensabili da tenere a mente per gli e-commerce che mirano a prodotti legati all’artigianato ed alla personalizzazione, creando un legame da compratore e venditore.

L’home-page deve essere semplice ed attirare l’utente per continuare la navigazione in modo naturale. Particolare attenzione viene data all’organizzazione dei banner in modo da essere visibili ma non invasivi.

Deve contenere un messaggio chiaro fin da subito (in home-page) che spiega in una riga di testo l’esperienza che si può vivere all’interno del sito.
La domanda da porsi quando si scrive questa frase significativa è: “Perché l’utente è sul sito?”

Home-Etsy-frase-top

La dimensione dei caratteri, i font e colori non devono essere troppo forti, ma rendere la navigazione tra i prodotti il più piacevole possibile.

Spesso i clienti mi chiedono come deve essere organizzato il menu?
Deve essere lungo o corto? Quante categorie faccio?
Utilizziamo Etsy per vedere come un e-commerce, che mira all’artigianato e a prodotti personalizzati su larga scala, si è organizzato.

Home-Etsy-menu-categorie-sottocategorie-tipologie-prodotto-catalogo

Il menu è strutturato a cascata in maniera lineare:
1️⃣ categorie principali;
2️⃣ sottocategorie;
3️⃣ tipologia di prodotto.
Il tutto organizzato in modo logico, l’utente che ha in mente un determinato prodotto andrà a colpo sicuro passando per la categoria, la sottocategoria e la tipologia di prodotto: senza essere confuso e/o senza sbagliarsi.
Quando non si genera confusione nell’utente, si evitano ritardi nei procedimenti che anticipano l’acquisto, inevitabilmente l’acquisto avviene prima, in maniera più immediata.

All’interno del menu non troveremo mai i singoli prodotti, che invece avremo modo di vedere all’interno delle sotto categorie e delle tipologie di prodotti: nella sezione dedicata alla ricerca più inconsapevole.
Qui ci vengono d’aiuto i filtri avanzati.
Essendo Etsy un e-commerce molto conosciuto, con un quantitativo di prodotti molto alto è indispensabile avere dei filtri con cui poter impostare criteri di ricerca più dettagliati.
Lo stesso vale con e-commerce che hanno un buon numero di prodotti di diverse tipologie e con diversi attributi, l’organizzazione coerente di come sono visualizzati i prodotti è ormai indispensabile.

Filtri sul prodotto (standard):

  • Taglia
  • Marca
  • Prezzo
  • Colore
  • Categoria
  • Genere

Filtri sulle esigenze del cliente (molto più interessanti):

  • Prodotti in offerta
  • Consegna gratuita
  • Consegna in 1 giorno
  • Consegna in 3 giorni
  • Pagamento con..

I filtri basati sulle esigenze del cliente permettono sia lo studio dei comportamenti sia il miglioramento dell’esperienza utente: questo ci da la possibilità di portare la conoscenza dei nostri utenti ad un livello decisamente superiore.

2. Articoli di tendenza ed idee regalo

Ti informi sul tipo di prodotto maggiormente venduto prima di fare il tuo nuovo acquisto? Se si, non hai bisogno di capire il perché Etsy come la maggior parte degli e-commerce ti forniscono questa informazione in modo chiaro.

Non crederai che mostrare i prodotti più acquistati e più scontati sulla homepage siano ora dei trucchi delle vecchia scuola!

Se Etsy utilizza questa tecnica é perché numeri parlano chiaro, attrezzati per mostrare i prodotti di tendenza nel tuo negozio di eCommerce. Questa sezione offre ai tuoi clienti un’idea di ciò che le persone acquistano da te.

Ma sopratutto hai la possibilità di pilotare le vendite, a chi non piace vendere gli articoli più venduti? Detto questo, passiamo al prossimo capitolo 🙂

Etsy-tag-ricerca-catalogo-consegna-gratuita-bestseller-sconti

Subito in home-page troviamo anche una sezione dedicata alle “idee regalo”, Etsy conosce bene i suoi utenti e sa perfettamente che molti cercano idee regalo su internet, quindi fin da subito fa le sue proposte.
Il mio consiglio è di dedicare una sezione del tuo e-commerce anche a questo, integrandolo anche con articoli del blog mirati.

3. Foto-recensioni in primo piano.

“Le recensioni dei clienti sulla home page sono utili per un sito Web aziendale e non per un sito Web di e-commerce.” Se anche tu pensi allo stesso modo, ecco cosa devi capire..

La home page del tuo é-commerce è la pagina che ottiene il maggior numero di visualizzazioni per parole chiave legate al marchio.

Perché non sfrutti la forza del tuo brand e la visibilità che genera per proporre un prodotto?

Ma per proporre un prodotto, bisogna farlo bene!
Utilizzando sia le immagini sia le recensioni che sono diventate molto più importanti della descrizione fornita dal venditore.
Ormai i clienti sono interessati unicamente a vedere di cosa scrivono le persone che hanno già avuto l’esperienza sui prodotti, prima di effettuare l’acquisto.

Mostra l’immagine del prodotto fatta dal cliente, con abbinata una recensione breve ma chiara: permette agli utenti di farsi un’idea precisa anche senza andare a leggere tutte le recensioni degli altri clienti e viene spinto a completare subito l’ordine d’acquisto.

Home-Etsy-foto-prodotti-recensioni-testimonianze

Convertire direttamente in home-page è possibile?

Questo trucco serve per convertire in home-page e ti aiuta a guadagnare su prodotti che i tuoi clienti non avevano nemmeno pensato di acquistare.
Tale acquisto diventa aggiuntivo in quanto il cliente acquisterà anche quello che intendeva acquistare quando ti ha cercato.

Quindi, per fare il punto: posizionare una sezione separata per condividere le esperienze visive personali dei clienti non è altro che un colpo da maestro.

4. Chat diretta

Parli realmente con qualcuno o ti rimandano solo alla sezione FAQ? 
Bene, se fai clic su questo pulsante “Messaggio venditore”, puoi digitare un messaggio che raggiungerà direttamente il venditore senza passare dalla sezione FAQ.

Etsy-pulsante-messaggio-contatto-venditore-FAQ

Spesso ai clienti servono una o due informazioni fondamentali per completare l’acquisto e non hanno ne tempo, ne voglia di andarsele a cercare. Leggendo un messaggio di due righe e dando una risposta di una riga spesso si convince il cliente a chiudere l’acquisto.

Il cliente in questo modo può anche fare domande personalizzate, quelle che i clienti potrebbero non vedere già elencate all’interno della sezione FAQ del prodotto. 
Il pulsante che collega i clienti con i venditori fa sentire i clienti più coccolati perché sanno che ci sarà qualcuno disposto a rispondere alle loro domande e che quindi possiamo risolvere il loro problema.

Questo è uno dei suggerimenti più veloci da mettere on-line e migliori che prendiamo da Etsy per i tuo e-commerce.

5. Personalizzazione del prodotto

Configurare un e-commerce per la vendita di un prodotto semplice è tutto sommato abbastanza veloce e non impegnativo. Con “prodotto semplice” intendiamo quei prodotti che NON abbiano caratteristiche particolari come: forma, taglia dimensione, colore o marca con differenti tipologie di prezzi.

Spesso gli utenti vogliono però un prodotto personalizzato e da configurare.

Etsy-prodotto-nome-dati-personalizzazione-classificazione-abbributi-prodotto-carrello

Dare la possibilità all’utente di poter personalizzare e configurare un prodotto in base alle sue specifiche richieste, tutto direttamente on-line ci permette di fare due cose fondamentali:
➡️ Tenere traccia dei gusti dei nostri utenti per poter fornire loro altri prodotti correlati;
➡️ Dare un servizio di qualità all’utente, dandogli la percezione di un maggior valore del bene/servizio che gli stai vendendo.

Lo sviluppo di un e-commerce che ti permette di personalizzare i prodotti è più impegnativa in termini di ore di lavoro e costi, ma se ben sfruttata è fondamentale per fare la differenza nelle vendite.

All’interno di Etsy ogni prodotto può avere qualsiasi attributo possibile in diverse combinazioni, questo dimostra quanto attentamente vengono pianificati e progettati gli attributi del prodotto all’interno della piattaforma. Gli sviluppatori di Etsy hanno fatto un ottimo lavoro!

Ma ricorda:
L’importante non è dare agli utenti un super e-commerce con tutte le varianti possibili di un determinato prodotto, ma è pianificare gli attributi del prodotto in modo curato, piuttosto che usare solo quelli più comuni per risparmiare. Gli utenti lo apprezzeranno.

6. Richieste al venditore

Ci sono dei casi in cui gli attributi dei prodotti perdono di valore e non serve metterlo, mettiamo il caso che io venda borse in pelle fatte in modo artigianale:
Ha davvero senso mettere le varianti del prodotto?
No, perché da artigiano posso creare diverse borse con diversi modelli, con . diversi colori, ecc…

Il suggerimento che ci da Etsy è di dare la possibilità di modificare la descrizione del prodotto, chiedendo delle caratteristiche specifiche relative la personalizzazione.
Infatti il venditore ha la possibilità di chiedere i dettagli di personalizzazione per fornire prodotti fatti su misura ed offrire un’eccellente esperienza all’utente.

7. Quante persone hanno quell’articolo nel loro carrello?

Inutile dire che questo è un vero e proprio trucco per convertire i tuoi utenti in clienti.

Tutti gli e-commerce leader nel mondo utilizzano questo accorgimento per vendere: dare all’utente una senso di scarsità del prodotto, per spingerlo ad acquistare rapidamente senza pensarci troppo, facendo un acquisto d’impulso.

Etsy però aggiunge alla scarsità del prodotto anche la riprova sociale, cioè gli elementi che ci convincono che quel prodotto è buono perché lo scelgono anche altre persone.
Aggiunge il numero di utenti che hanno messo nel carrello (cioè che stanno per acquistare) il prodotto che stai visualizzando. E’ un tocco di classe che farà sicuramente comodo al tuo e-commerce.

Ti conviene prendere nota di questo suggerimento: funziona decisamente bene! 😉

8. Scarsità ben visibile dalla ricerca

Etsy-scarsita-ricerca-ultimi-prodotti-disponibili-sottocategoria

Spesso vediamo il messaggio di scarsità quando siamo sulla pagina del prodotto e va benissimo.
Ma perché non vederla anche prima? Durante la ricerca con i filtri? Ad esempio nella sezione categoria o sottocategoria?

Utilizzare un messaggio di scarsità anche nella sezione di ricerca dei prodotti ci permette di aver un maggiore ricircolo dei prodotti in magazzino e di sfruttare la scarsità per aumentare le vendite, terminando il prodotto.

9. Accesso tramite i social o Google, e l’acquisto come ospite

Etsy-accesso-registrazione-mail-google-facebook

Etsy conosce molto bene i propri utenti, possono essere maniaci del lavoro, studenti o pensionati. Quindi, Etsy ha mantenuto tre diverse opzioni per il check-out: come ospite, via e-mail e tramite accessi ai social media.

Ora, quasi tutti i siti internet hanno accessi social e guardano la navigazione dalla prospettiva dell’utente; sanno bene che agli utenti non piace ricordare i nomi utente e le password di tutti i siti web a cui accedono.

Quindi, il suggerimento è di avere più opzioni per registrasi, accedere e fare il check-out.

10. Consegna gratuita come tag del prodotto

Etsy-tag-ricerca-catalogo-consegna-gratuita-bestseller-sconti

Come nel caso dei prodotti più venduti, in cui evidenziamo la scelta degli altri utenti, lo stesso vale anche per altri tag, ad esempio: se sai che un prodotto che stai cercando è disponibile con consegna gratuita, lo acquisti senza sprecare ulteriormente tempo.

Pertanto, avere tag “Consegna gratuita” e “Più venduti” nelle pagine delle categorie rende felici i clienti che desiderano acquistarli!

Per concludere…

Vuoi far felici i tuoi clienti? Prendi questi consigli ed applicarli al tuo e-commerce. Alcuni sono più impegnativi di altri per la realizzazione a livello pratico di programmazione, ma ti assicuro che fanno la differenza.

Vuoi applicare tutti i suggerimenti presi da Etsy ed applicarli al tuo e-commerce, per essere pronto in pochi mesi a fare il salto di qualità con le vendite del tuo store on-line?